Eventi Speciali

Belvedere Marittimo conta con musei, restoranti, chiese, e fabulose spiagge per sfrutare, e anche il castello aragonese.

Musei

MUSEO DELLA MEMORIA STORICA “Città di Belvedere Marittimo”

museomsingresso1   Il Museo è nato da un progetto del prof. Egidio Rogati Perez e del figlio Giuseppe, condiviso dall’Amministrazione Comunale che, considerata l’utilità pubblica dell’iniziativa, ne ha deliberato l’istituzione. museomsingresso2  Il Museo ha mosso i suoi primi passi a dicembre del 2005 in Palazzo Nastri, trasferendosi, nell’estate del 2006, nei locali adiacenti la piazzetta “Parmìnt” messi a disposizione dai dirigenti locali di un partito politico. A partire da luglio 2007 il Museo ha avuto la sua sede in via Castel Ruggero n.11. Dal 28 dicembre 2009 ha la sua sede definitiva in via Castel Ruggero 27-29 in una “casa palazziata” del ‘700. 

http://www.belvederemarittimo.com/

MUSEO DELLE CONFRATERNITE “Tesori d’Arte Sacra”

“Tesori d’Arte Sacra” Via Annunziata, 35

Chiese

Santa Maria del Popolo

smaria esterno2 V. Nocito dà la notizia che questo edificio venne eretto nel secolo XVI sulle rovine dell’antica chiesa cattedrale distrutta dai Saraceni, ma i documenti pubblicati nel libro “Belloviderii” di Cono Araugio, smentiscono questa tesi in quanto si legge chiaramente che all’inizio questa chiesa era di dimensioni assai modeste e solo a partire dal 1610 fu ricostruita e ampliata in tre navate. In questo periodo le porte d’entrata erano solo due (la centrale e quella sinistra) in quanto l’inizio della navata destra era occupata dalla scala in legno con la quale si accedeva al “sovrapopolo dove stanno gli Argani a nove Registri; a latere dei medesimi v’è un tamburo, entro del quale sta composto l’orologio con i suoi ordegni che lo mantengono. E poco distante da detto orologio verso scirocco vi sono tre pelastri, che sostengono le due campane di bronzo di detta Madre Chiesa…” una delle quali datata 1104. Nel 1636 furono realizzate, ad opera del napoletano Vincenzo Failla, le decorazioni in stucco degli archi della navata centrale e delle due colonne del presbiterio. Fu sede di due parrocchie fino al 1812. Nel 1951, in occasione dell’anno santo (del 1950), fu rifatto il pavimento e demolito il vecchio campanile. Nel 1997(?) ha subito il furto dei due putti in legno dorato del secolo XVII (posizionati in alto ai due lati dell’altare principale; al loro posto oggi vi sono due copie, opera di laboratorio romano) e delle due teste d’angeli in marmo bianco con cui concludeva, ai due lati superiori, l’altare principale datato 1779.

Chiesa dell Crocifisso

crocifisso esternoNessuna notizia circa la data di costruzione della chiesa, che, però, sappiamo già esistente nella prima metà del secolo XVII, periodo in cui scrive Giusepe Petrellis: la chiesa era sotto il nome di S.Maria del Pianto. Lo storico Francesco Sacco in una sua opera del 1795 scrive che delle sette confraternite allora presenti nel territorio di Belvedere, ve n’è una sotto l’invocazione del Crocifisso. E’ verosimile, dunque, che il Crocifisso ligneo, conservato all’interno della chiesa, giunge a Belvedere tra il 1650 ed il 1750.

Chiesa Maria SS delle Grazie.

grazie interno2 Fu costruita, probabilmente, nel primo decennio del XV secolo giacchè già esistente quando nel 1446 fu eretto e ad essa addossato il monastero della SS.Annunziata dell’ordine eremitario di S.Agostino. Il monastero, ampliato nel 1582, fu soppresso nel 1809 e adibito a carcere mandamentale (chiuso nel 1964). 

Sculture Naturali

Il territorio di Belvedere Marittimo presenta in alcune zone “sculture naturali”. La costa fra Belvedere Marittimo e Diamante presenta terrazzi marini e sabbie gialle costituiti da rialzi o valloni argillosi, denominati “calanchi”. calanchi-a-belvedere-marittimo-76f4d1f3-4a5a-4c28-8ffd-7e3c5ef64b5b

Corsi di Lingua e Cultura Italiana e Corsi di Lingua Straniera

Formazione Professionale in Scuole ed Istituti Superiori

Master Monografici e Corsi di Formazione Monografici post-laurea

Interscambi culturali: arte, cultura, musica, cinema, teatro, danza, sport, spettacolo